Bobina d'accensione

Seleziona il tuo veicolo

Ricerca per targa

o

Ricerca per veicolo

  Specifica la tua scelta  

La bobina di accensione: come funziona?

Lo scopo della bobina di accensione è di permettere la generazione della scintilla elettrica sulla candela, innalzando la tensione per far sì che si possa formare la scintilla tra i due elettrodi. Per questo, la bobina di accensione è una componente insostituibile dell’impianto di accensione di ogni automobile: convertire i 12 Volt in entrata dalla batteria in una tensione di almeno 10 kV (ma che può arrivare fino anche a 50 kV) è possibile solo grazie alla bobina d’accensione. Questa tensione viene poi trasformata e modificata. Sebbene esistano più tipi di bobina di accensione per i motori a benzina, la loro struttura è più o meno sempre identica. All’interno della bobina si trovano due avvolgimenti: quello primario, composto da un filo di rame piuttosto spesso, e quello secondario, più lungo, prodotto da un filo di rame più sottile. I due fili di rame sono isolati, per evitare passaggi di tensione e cortocircuiti. I due avvolgimenti si avvolgono attorno a un nucleo ferroso laminato.

È nel secondo avvolgimento della bobina che si forma l’impulso ad alta tensione. Innanzitutto, il raccordo a bassa tensione (12 Volt) della bobina alimenta l’avvolgimento primario con la tensione della batteria. Questa corrente genera un campo magnetico attorno all’avvolgimento; quando il flusso di corrente viene interrotto, il campo magnetico si rompe e questo permette di generare un impulso di tensione nell’avvolgimento secondario della bobina. Grazie alle spire molto più numerose del filo di rame sottile dell’avvolgimento secondario, viene innalzata notevolmente la tensione. L’alta tensione emessa, infine, fa scoccare la scintilla sulla candela.

Quando sostituire la bobina di accensione?

Se l’auto non parte, i motivi possibili sono davvero numerosi. Molto probabilmente il guasto è a una delle componenti dell’impianto di accensione: ma come fare a capire quale? Potrebbe essere colpa della batteria, del motorino di avviamento, delle candele, dello spinterogeno, o della bobina di accensione. Ci sono però dei test per capire se è la bobina a essere difettosa. Un test molto utile è per esempio il test della scintilla.

Per eseguire il test della scintilla devi innanzitutto mettere l’auto in sicurezza e individuare dove è situata la bobina di accensione, solitamente sotto lo spinterogeno. Usando i guanti, stacca un cavo delle candele dal suo alloggiamento e poi anche dalla candela stessa; quindi, con una chiave a bussola, stacca la candela. Con molta attenzione, poi, collega di nuovo la candela al suo cavo, usando delle pinze isolate per muovere la candela. A questo punto, fai aderire la parte filettata della candela a qualsiasi parte metallica del vano motore, e fai avviare il motore da qualcuno. Se la bobina funziona, quando il motore viene acceso, sulla punta della candela dovresti vedere delle scintille blu. Se non vedi affatto scintille, vuol dire che la tua bobina è irrimediabilmente guasta e va sostituita. Se vedi scintille arancioni, vuol dire che la bobina ha un danno, e anche in tal caso va sostituita.

Dove comprare la bobina di accensione

Se hai bisogno di acquistare una nuova bobina di accensione, rivolgiti a Mister-Autio: grazie al nostro catalogo comprendente più di 300.000 prodotti per ogni marca e modello di auto, sicuramente potrai trovare la bobina di accensione che fa per te. Grazie alle nostre opzioni di ricerca facili da usare, puoi cercare il ricambio di cui hai bisogno selezionando il tuo modello d’auto oppure, ancora più facilmente, inserendo il tuo numero di targa. Dal 2007, siamo in grado di soddisfare milioni clienti in tutta Europa grazie ai nostri prezzi ultra-competitivi e al nostro affidabile servizio clienti, che ci hanno permesso di diventare uno dei leader europei nel settore della vendita di accessori e ricambi auto.

Ricerca rapida de Bobina d'accensione per tipo d’auto